• Selva oscura
Selva oscura

Selva oscura

"Non c'è solitudine senza silenzio, e il silenzio è tacere ma anche ascoltare" (tratto da La solutidine dell'anima di Eu genio Borgna) "Selva oscura" si compone di trentacinque liriche, scritte in un periodo di pochi mesi, una fase di travaglio intimo in cui ho trovato sfogo nei "silenzi d'acqua" e nello scrivere. In queste poesie sono grintosa e agguerrita, pronta ad afferrare scudo e spada per affrontare le difficoltà che mi si presentano, proprio come La guerriera in copertina, un mio quadro, che ben rappresenta il mio atteggiamento aggressivo in quel periodo. Questa raccolta si pone in netta contrapposizione con la mia precedente silloge, "Sopravvissuti versi" (edito dalla casa editrice Albatros), sulla cui copertina sono raggomitolata (un'altra mia tela), in atteggiamento difensivo di fronte al mondo. In "Selva oscura", di fronte alle ingiustizie del mondo, sono sempre alla ricerca del Tempo d'acqua e di silenzi di riflessione. Sempre alla ricerca del "tempo dentro", quel tempo interiore, quella solitudine che mi permette di raggiungere l'equilibrio per affrontare la realtà. La morte è un tema che, in "Selva oscura", sfioro ma non affronto mai direttamente." Vedi di più