• Tarkovskij. La nostalgia dell'armonia.
Tarkovskij. La nostalgia dell'armonia.

Tarkovskij. La nostalgia dell'armonia.

Straordinario cineasta russo, scomparso da poco più di vent'anni, Tarkovskij sembra essere scivolato nell'oblio, a diffe renza di altri registi ancora studiati o riproposti dai media. Questo libro risponde alla necessità di riportare alla luce la smagliante bellezza della sua produzione, ma soprattutto intende rilanciare la ricerca su quel cinema che racconta ed emoziona soprattutto attraverso il linguaggio delle immagini. "Andrej Rublev", "Stalker" e "Sacrificio", costituiscono, in tal senso, un'ideale trilogia, dalla quale emergono l'originalità e la coerenza di un autore che in ogni sua creazione afferma la supremazia della sensibilità sul pensiero razionale. In controtendenza rispetto all'affermarsi di un cinema sempre più strutturato e narrativo, Tarkovskij rifiuta la piatta riproduzione della realtà e lancia una sfida suggestiva che investe in pieno il nostro presente, minacciato da una ipertrofica, quanto vuota, produzione di immagini. Il suo cinema riesce a rappresentare i movimenti invisibili della mente, le fantasie più profonde e, attraverso il linguaggio misterioso e universale che appartiene al sogno, fa riaffiorare quella realtà dai contorni vaghi proprio dei primi mesi di vita. Vedi di più