• Zengarella mia ('A)
Zengarella mia ('A)

Zengarella mia ('A)

Che bello il caffè preso insieme, polentun e terun, alla faccia di chi non sopporta l'integrazione spontanea! "Quanno j' cinnere sarria e tu perza pe lu munno me chiamarria, na palummella janca attuorno te vularria..." Quando io cenere sarò e tu dispersa per il mondo mi chiamerai, vedrai volare intorno a te una farfallina bianca... Quella sono io. Se continuerò a saltellare nei dintorni senza allontanarmi, significa che voglio dirti che hai incontrato davvero quella Fortuna Bianca che io continuerò a propiziare per te finché l'avrai catturata. Mille fruscii bisbigliano senza tregua insieme al vai e vieni delle onde nel loro frangersi sulla riva (tornano indietro pe' nun lassà 'o 'nnammurato), trasmettendo sensazioni di riposo. Una lanterna, appesa alla volta del cielo per conciliare il sonno del mondo sottostante, attenua il grigio protettivo della notte col chiarore fioco della sua mezzaluna. Vedi di più